Previsioni Meteorologiche dal 27 al 28 novembre 2018

Data emissione 27 Novembre 2018 alle ore 13:53

Situazione:
una saccatura, con asse tra Europa orientale e Italia, continua a determinare tempo instabile sulle nostre regioni centro-meridionali; il minimo barico ad essa associato, in graduale trasferimento dal Basso Tirreno all’Adriatico meridionale, determina intensa ventilazione dai quadranti occidentali su isole maggiori e Calabria e dai quadranti settentrionali sulle restanti regioni centro-meridionali. Domani, il predetto minimo traslerà lentamente verso la penisola ellenica con ultimi fenomeni su medio Adriatico ed estremo sud, nel contempo continueranno ad affluire venti nord-orientali che apporteranno un sensibile seppur temporaneo calo delle temperature. Giovedì il tempo diverrà stabile con l’ingresso di un promontorio interciclonico dal Mediterraneo occidentale.

Martedì 27 Novembre 2018
Precipitazioni: isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: al di sopra dei 1200-1400 m sui settori appenninici, con apporti al suolo deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature:  in calo localmente sensibile.
Venti: tendenti a forti dai quadranti settentrionali con locali raffiche sino a burrasca sui settori adriatici ed appenninici.
Mari:  molto mossi o agitati.

Mercoledì 28 Novembre 2018
Precipitazioni: isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sui versanti centro-orientali con quantitativi cumulati deboli.
Neve: al di sopra dei 1200-1400 m sull’Appennino centrale, con apporti al suolo da deboli a moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature:  in generale ulteriore calo.
Venti:  da forti a burrasca dai quadranti settentrionali.
Mari: da molto mossi ad agitati.

Previsioni Meteorologiche dal 27 al 28 novembre 2018

dott. Antonio Iovino
Responsabile Centro Funzionale d'Abruzzo

Prot. prov. N 2882 del 27 Novembre 2018